News

Novità NSO: NODO SMISTAMENTO ORDINI - eBridge Buffetti


ORDINI ELETTRONICI – NSO: NODO SMISTAMENTO ORDINI

Come previsto dal Decreto 7 dicembre 2018 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e dalle successive modifiche anticipate lo scorso mese di ottobre 2019 dal Ministero delle Finanze e definite nel Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 27 dicembre 2019 , dal 1 febbraio 2020 tutti gli Ordini emessi per beni dai soggetti appartenenti alla Pubblica Amministrazione operanti in ambito SANITARIO saranno obbligatoriamente da gestire in formato elettronico.

 

Rispetto a quanto descritto nel Decreto 7 dicembre 2018, il nuovo Decreto del 27 dicembre 2019 introduce sostanzialmente un diverso calendario di applicazione della norma in base al tipo di fornitura:

  • Beni                      a partire dal 1 febbraio 2020
  • Servizi                  a partire dal 1 gennaio 2021

Il fornitore di beni o servizi ai soggetti PA operanti in ambito sanitari sarà tenuto a disporre di strumenti software in grado di ricevere gli ordini in formato elettronico XML.

Tale condizione sarà essenziale per poter eseguire le prestazioni e fatturare di conseguenza a soggetti della Pubblica Amministrazione operanti in ambito sanitario.

I flussi telematici che permetteno il dialogo tra le PA operanti in ambito sanitario e le imprese loro fornitrici sono gestiti dalla piattaforma digitale denominata Nodo Smistamento Ordine (NSO). Con il NSO nasce la trasmissione telematica degli ordini di acquisto del Sistema Nazionale Sanitario. Le imprese e gli intermediari che lavorano con le Asl, le strutture ospedaliere, le case di riposo pubbliche e, più in generale con tutto il Sistema Sanitario Nazionale (SSN), dal 1 febbraio 2020 dovranno gestire e convalidare la trasmissione telematica degli ordini di acquisto per i beni e dal 1 gennaio 2021 per i servizi, tramite il NSO.

La trasmissione digitale degli ordini SSN è obbligo e non facoltà. Il pagamento delle fatture da parte del Sistema Sanitario Nazionale sarà quindi vincolato dalla presenza del relativo ordine digitale che diventa, quindi, dal 1 febbraio 2020 per i beni e dal 1 gennaio 2021 per i servizi, un elemento obbligatorio e non facoltativo. Tutti gli altri sistemi di gestione ordini dovranno essere abbandonati e non saranno più considerati valevoli ai fini del loro pagamento.

I soggetti interessati dal provvedimento normativo del NSO saranno tutti i fornitori di beni (dai prodotti farmaceutici alle apparecchiature, dagli ausili al materiale monouso, dalla biancheria all’abbigliamento fino al materiale diagnostico) e di servizi (dalla sicurezza alla pulizia degli ambienti, dal lavaggio di lenzuola e asciugamani alla ristorazione fino manutenzione degli impianti elettrici, idraulici e non solo) per le strutture sanitarie.

Il NSO fa da intermediario tra l’ente pubblico e il privato, esattamente così com’è avvenuto per la fatturazione elettronica PA e B2B con il Sistema di Interscambio (SdI). Al NSO è affidato l’incarico di gestire e validare le trasmissioni telematiche degli ordini d’acquisto della sanità pubblica. Una sorta di postino digitale che smista e consegna, dopo aver effettuato tutte le verifiche del caso, il documento dematerializzato (secondo lo standard internazionale per la creazione di documenti digitali XML UBL) al destinatario. Le successive fatture elettroniche al SSN dovranno riportare, obbligatoriamente, gli estremi dei documenti d’ordine digitale. Gli enti, dal canto loro, non potranno, quindi, liquidare e pagare le fatture non conformi, ossia prive dei dati dell’ordine digitale.

Gli ordini gestiti dall’ NSO sono di tre diverse tipologie.

 

Ordinazione Semplice

  • l’ordine viene emesso dall’Ente Sanitario e inoltrato al NSO
  • il NSO valida l’ordine e lo consegna al Fornitore
  • non è previsto dal flusso un riscontro formale digitale
  • il Fornitore provvede all’evasione

Ordinazione Completa

  • l’ordine viene emesso dall’Ente Sanitario e inoltrato al NSO
  • il Fornitore PUO’ rispondere (per confermare la disponibilità o meno degli articoli, proporre variazioni, ecc.)
  • al termine dell’interazione, l’ultima versione dell’ordine viene finalizzata ed accettata

 

 

Ordine Pre Concordato

  • il Fornitore emette l’ordine in virtù di un Accordo/Contratto Quadro o nei contesti in cui l’Ente Sanitario, almeno nel breve, non è in grado di formalizzare l’ordine o non conosce preventivamente i consumi di beni o servizi. Esempi:
    • consumi di energia o altro
    • materiale a consumo in conto deposito presso il cliente
    • ore di supporto fornite da cooperative
    • ecc.
  • Il Fornitore, previa o meno comunicazione informale, emette ed invia relativo Ordine al NSO

Soluzione

Buffetti e Dylog hanno già provveduto a predisporre quanto occorre ai fini della ricezione e invio degli ordini in formato elettronico all’interno dei propri software gestionali aziendali.

A livello di Gruppo ci si è anche accreditati come Access Point PEPPOL (Pan European Public Procurement On-Line), sistema che sarà punto di riferimento e di standardizzazione per la prossima introduzione della Fattura Elettronica Europea.

 

Come per l’offerta della Fatturazione Elettronica, gli elementi che la compongono sono più di uno e consentiranno di gestire tutto il flusso ordini da e verso la PA operanti in ambito sanitario. Nello specifico:

  • Modulo gestionale
  • Servizio di Intermediazione
  • Conservazione digitale a norma

 

Modulo gestionale

Nuovo modulo che consente ai gestionali eBridge Azienda e Linea Azienda Open (escluso Easy Business), di acquisire e precaricare un ordine su tracciato PEPPOL normato, oltre che di auto produrlo nei casi previsti dalla norma.

Servizio di Intermediazione

È previsto un Hub in grado di acquisire o inviare al NSO un ordine su tracciato PEPPOL. Il servizio sarà totalmente trasparente per i gestionali eBridge Azienda e Linea Azienda Open (escluso Easy Business).

Il servizio di intermediazione è disponibile anche per i clienti che non hanno il modulo gestionale attivo e per i clienti che utilizzano soluzioni di terze parti, ovvero potranno comunque attivare il servizio di intermediazione per ricevere e stampare un ordine e/o caricarlo manualmente.

ti dell’offeIn rta

< Indietro

Resta aggiornato ed iscriviti
alla nostra newsletter gratuita!


Teleassistenza